Spedizioni in Italia gratuite oltre i 35 €

Storia delle bretelle

f

f

La Bretella, termine derivante dal francese “bretelle”, esistono da circa 200 anni e compaiono per la prima volta durante la rivoluzione francese (1789 - 1799 ) dove erano usate per sorreggere i pantaloni lunghi privi di bottoni. Rare sono le raffigurazioni pittoriche di questo accessorio, in quanto all'epoca si portavano nascoste dal panciotto o gilet, a scopo puramente funzionale.

I modelli che rispecchiano quelli usati al giorno d'oggi sono stati prodotti e venduti per la prima volta nel 1822 da Albert Thurston nel suo emporio Londinese. Nell’Inghilterra vittoriana, le bretelle divennero subito sinonimo di estrema eleganza, tanto che Albert Thurston è tutt'ora un punto di riferimento per accessori adatti ad un pubblico di veri gentlemen .

Durante la prima guerra mondiale, le bretelle persero popolarità, tornando ad essere un accessorio nascosto e utilizzato al pari della biancheria intima. Infatti, i soldati si erano abituati alla cintura della divisa militare e la prediligevano all'accessorio francese. 

Finalmente, negli anni '60 le bretelle tornarono in voga e con l'emancipazione delle donne negli anni '70, diventarono un accessorio adatto a tutti coloro che volessero conferire personalità al proprio outfit. Anche il cinema e la televisione hanno reso celebri le bretelle in diverse interpretazioni, per esempio Larry King, uno dei più noti anchorman americani, dopo aver indossato questo accessorio per più di 25 anni, viene ricordato con questa citazione che concluse il suo storico talk-show: “È giunto il momento di appendere al chiodo le mie bretelle".

Al giorno d’oggi, le bretelle sono per lo più elasticizzate per permettere di  adattarsi a qualsiasi tipo di corporatura e sono create in due versioni principali: le più moderne con clip, che si agganciano ai vestiti attraverso un’apposita pinzetta metallica e le quelle con le asole (detti baffi), che si allacciano direttamente a bottoni cuciti sui pantaloni. 

La prima tipologia è la soluzione più pratica e versatile, adatta a molte occasioni ma soprattutto indicata per uno stile “informale”, mentre il modello con asole è senza dubbio la versione più elegante e classica di questo accessorio.  

Le bretelle rimangono tutt'oggi un accessorio versatile e originale, che conferisce a chi le indossa un tocco di stile che non passa di certo inosservato!